Pensieri e riflessioni su "SEI PARTE DI ME" di Giulia Borgato

Titolo: Sei parte di me
Autore: Giulia Borgato
Genere: Romance contemporaneo
Editore: Self publishing
E-book: Disponibile su Amazon a 1,49 euro
Pagine: 172
Cartaceo: Luglio 2015


Sinossi: Giada ha appena iniziato una nuova vita dopo la perdita di sua madre: nuova città, nuovo lavoro e nuovi amici. Antonio nasconde un passato doloroso e non vuole legami. Tra loro scocca subito una scintilla, ma quando la sera del loro primo appuntamento Antonio non si presenta all'incontro, Giada viene presa dallo sconforto. La sua atavica mancanza di autostima emerge con violenza, minando tutte le sue sicurezze, ma ancora non sa che il destino ha altri piani per loro due e li pone davanti a un bivio. La direzione scelta da entrambi sarà la stessa, oppure le loro strade si divideranno per sempre?

Il pensiero di Amarilli73
Sullo stile non posso che riconfermare il precedente giudizio che avevo per la scrittura di quest'autrice: una narrazione pulita, molto lineare, sempre corretta.
La storia è ambientata pure dalle mie parti, per cui ad ogni pagina sentivo crescere sempre più una certa aria di casa, un sentimento familiare che mi faceva immaginare luoghi e persone con molto più facilità del solito.
Le mie riserve vanno invece ai due protagonisti.
Ammetto che forse è un mio limite anagrafico e che le storie di vaga impronta New Adult mi prendono meno del romance in genere. Probabilmente, con dieci anni in meno, mi sarei sentita più vicina a Giada e al suo Antonio.
Giada è indubbiamente una brava ragazza, una ragazza che lotta per ricavarsi uno spazio nella vita, ma è troppo, davvero troppo ingenua fino a rasentare il limite dello scusabile. Come dire, una di quelle persone così limpide e pulite, che non si accorgono di ciò che succede loro intorno, per le quali le randellate del destino finiscono per essere quasi inevitabili.
Non so se si potesse chiamare propriamente "supporto morale", ma mentre proseguivo nella lettura, mi veniva da sussurrarle "E svegliati!" in continuazione.
E lui? Lui mi è parso il classico ragazzone cresciuto in muscoli e velocità, ma rimasto attaccato alle gonne di mamma per il resto (non per nulla è sua sorella Lucia che gli deve fare in continuazione da Grillo Parlante). Benedetto dalla fortuna, graziato da una seconda possibilità, e ancora tentennante. Immaturo.
OMG, un vero esemplare di trentenne italiano.
Da prendere a sberle (illuminanti) da Cittadella a Padova e ritorno.
Ecco il perché delle mie riserve: una storia d'amore che si legge con piacere, ma sulla cui tenuta io (da realista-fatalista) nutrirei forti dubbi.
In ogni caso, la cover resta una delle più spettacolari viste ultimamente.
Amarilli73

4 commenti:

  1. è un libro che è già in lista e spero di leggere presto

    RispondiElimina
  2. Grazie Amarilli e grazie anche a Chiara :-)

    RispondiElimina

Powered by Blogger.