REVIEW TOUR SAGA: I BRIDGERTON di Julia Quinn



Credo che i Bridgerton siano una delle famiglie più conosciute tra le lettrici di #historical #romance (al pari dei Bedwyn o degli Hathaway, dei Cynster o ancora dei Malloren... e se non li conoscete, vi avviso che non avete superato l'esame di esperte del rosa!).

In ogni caso, in questo autinno 2020 stanno ritornando in grande spolvero grazie al (discusso) serial su Netflix che prende ispirazione dall'intera serie di Julia Quinn per offrirci una versione molto moderna e politically correct, con tanto di duchi di colore, affinchè anche il pubblico si senta emotivamente più coinvolto (...). Lo sceneggiato non si è ancora visto, magari mi piacerà un sacco, per cui, bando ai pregiudizi, e godiamoci nel frattempo la lettura dei libri.


La serie è ovviamente dedicata ai figli del conte Edmond e di Violet. 
In ordine di età troviamo: Anthony (protagonista de Il Visconte che mi amava), Benedict (La proposta di un gentiluomo), Colin e poi Daphne (la prima ad apparire, a dir la verità, ne Il Duca e io). A seguire Eloise, Francesca, Gregory e Hyacinth (sì, i loro nomi sono esattamente in ordine alfabetico!).
Sono tutti libri davvero splendidi, alcuni più di altri, ma tutti compongono un quadro familiare così intenso e variegato che, alla fine, non potrete non ritrovarvi affezionati.
Quindi questa nuova ristampa mi pare un'ottima idea e sono entusiasta di partecipare a questo Review Tour per i primi tre volumi. 

Siete curiosi di leggere le trame? Eccole tutte per voi.

IL DUCA E IO

Londra, 1813. Simon Arthur Henry Fitzranulph Basset, nuovo duca di Hastings ed erede di uno dei titoli più antichi e prestigiosi d’Inghilterra, è uno scapolo assai desiderato.

A dire il vero, è letteralmente perseguitato da schiere di madri dell’alta società che farebbero di tutto pur di combinare un buon matrimonio per le loro fanciulle in età da marito.
E Simon, sempre alquanto riluttante, è in cima alla lista dei loro interessi.

Anche la madre di Daphne Bridgerton è indaffaratissima e intende trovare il marito perfetto per la maggiore delle sue figlie femmine, che ha già debuttato in società da un paio d’anni e che rischia di rimanere – Dio non voglia! – zitella.

Assillati ciascuno a suo modo dalle ferree leggi del “mercato matrimoniale”, Daphne e Simon, vecchio amico di suo fratello Anthony, escogitano un piano: si fingeranno fidanzati e così saranno lasciati finalmente in pace.
Ciò che non hanno messo in conto è che, ballo dopo ballo, conversazione dopo conversazione, ricordarsi che quanto li lega è solo finzione diventerà sempre più difficile. Quella che era iniziata come una recita sembra proprio trasformarsi in realtà.
Una realtà tremendamente ricca di passione e coinvolgimento.


IL VISCONTE CHE MI AMAVA

La Stagione del 1814 sembra essere promettente e ricca di nuovi fidanzamenti. Certo, non per Anthony Bridgerton, erede di un antico viscontado, probabilmente lo scapolo più ambito di Londra, che non ha mai dimostrato alcun interesse per le faccende matrimoniali. E in realtà, perché mai dovrebbe? È il prototipo del libertino, un mascalzone allergico alle etichette dell’alta società e decisamente pericoloso per donne e fanciulle.

Questo, quanto meno, è ciò che tutti pensano. In realtà Anthony non solo ha in animo di sposarsi, ma ha anche già scelto la futura moglie, Edwina Sheffield, una debuttante subito soprannominata “lo Splendore”.
Peccato che la dolce Edwina si rifiuti di accettare proposte senza l’approvazione della sorella maggiore Kate, una donna sicura di sé, o meglio una “zitella ficcanaso” che non ha la minima intenzione di affidare l’angelica sorellina nelle grinfie di un uomo del genere.

Se vuole Edwina, Anthony deve prima riuscire a conquistare la fiducia di Kate.
L’impresa rivelerà risvolti inaspettati, e indubbiamente piacevoli.


LA PROPOSTA DI UN GENTILUOMO

Sophie Beckett discende da una nobilissima famiglia, ma non ha mai avuto una vita facile. Niente feste, coccole, agi per lei: è infatti la figlia illegittima del conte di Penwood ed è sempre stata trattata come una domestica, soprattutto dopo che il padre, morendo, l’ha lasciata sola con la matrigna e le sorellastre.

Mai e poi mai avrebbe immaginato di partecipare un giorno al celebre ballo in maschera di Lady Bridgerton. Né tanto meno di incontrarvi un principe azzurro che stesse aspettando proprio lei. Eppure, mentre volteggia leggera tra le forti braccia del bellissimo Benedict, secondogenito della famiglia, le sembra quasi impossibile che quell’incantesimo debba dissolversi allo scoccare della mezzanotte. Non dimenticherà mai quella serata, ne è sicura.

Neanche Benedict potrà scordare la sensazione provata danzando con quella sconosciuta.
Chi si celava dietro quella maschera?

Il giovane ha giurato a se stesso che l’avrebbe scoperto, per poi sposarla. Ma quando, anni dopo, conosce casualmente Sophie, che crede una cameriera, il suo proposito vacilla: è giunta l’ora di porre fine alla ricerca della misteriosa ragazza che gli ha rapito il cuore e abbandonarsi a un nuovo sentimento?
Perché certo Sophie non poteva essere al ballo 
oppure sì?

Escono tutti il primo settembre 2020 e da domani potrete leggere le recensioni su questo blog e su molti altri, ovvero:

2 Settembre: IL DUCA E IO

I MIEI SOGNI TRA LE PAGINE
LA MIA BIBLIOTECA ROMANTICA
BRICIOLE DI PAROLE

3 Settembre: IL VISCONTE CHE MI AMAVA

LIBERA TRA I LIBRI
I LIBRI DELLA CHIMERA
BABETTE BROWN LEGGE PER VOI

4 Settembre: LA PROPOSTA DI UN GENTILUOMO

APPUNTI DI ZELDA
A LIBRO APERTO
I SUSSURRI DELLE MUSE


Amarilli

Nessun commento:

Powered by Blogger.