Pensieri su UNA GENTILDONNA IN CERCA DI GUAI di Sarah MacLean

Inghilterra, 1833 - Sophie è sempre stata considerata la più quieta delle sorelle Talbot, ma quando durante una soirée sorprende il cognato a tradire la moglie e lo punisce insultandolo e spingendolo in uno stagno, a un tratto diventa il bersaglio del disprezzo del ton. 
Stanca dell'ipocrisia dell'alta società, di cui è entrata a far parte solo perché il padre ha acquistato un titolo, decide di lasciare la festa e i giudizi superficiali dei suoi invitati. Mentre si allontana incappa in un uomo scalzo che sta chiaramente fuggendo da un incontro amoroso proibito. L'affascinante libertino, che si rivela essere il Marchese di Eversley, rifiuta di darle un passaggio a bordo della propria carrozza, ma Sophie non si dà per vinta e con un espediente monta sul retro della vettura affinché la porti lontano dai suoi guai. 
Tuttavia l'uomo da cui ha scelto di farsi aiutare ne ha parecchi altri in serbo per lei!

Autore: Sarah Maclean
Titolo: Una gentildonna in cerca di guai
Titolo originario: The Rogue not taken
Miniserie "Scandali e guai" - Vol. 1
Collana I Grandi Romanzi Storici Special
Editore: Harper Collins
Uscita: 13 Luglio 2017
Formato: Cartaceo
Pagine: 445
Prezzo: 6,90 euro

La serie SCANDAL & SCOUNDREL:
1) THE ROGUE NOT TAKEN;
2) A SCOT IN THE DARK;
3) THE DAY OF THE DUCHESS


HISTORICAL ROMANCE
5 stelline

Nessuno sguardo era più sfacciato di quello che eludeva un oggetto, soprattutto quando l'oggetto in questione era impossibile da ignorare.

Se di solito il primo libro di una serie è sempre il più difficile da far accettare al lettore, che deve giustamente entrare in sintonia con nuove dinamiche e nuovi personaggi, devo dire che questo romanzo mi ha subito convinto. E parecchio.
Da una parte, una famiglia molto particolare con tante figlie da "piazzare": ed ecco le Spudorate S (Seraphina, Sesily, Seleste, Seline e Sophie), senza una sola goccia di sangue blu e con la terribile nomea di arrampicatrici sociali da cui tenersi alla larga ("Gli scandali non si addicevano ai duchi, mentre restavano attaccati come miele alle sorelle Talbot").
Dall'altra lo scapolone d'oro che, ben conscio del pericolo, le rifugge dedicandosi ai bagordi e a una vita dorata.
Ma come al solito le apparenze possono ingannare: la sorella Talbot che innesca una sfida silenziosa con il marchese è l'unica a cui non importa un fico secco d'impalmarlo, mentre a sua volta King ha un progetto tutto suo e non vuole impicci strada facendo.
Prima parte davvero briosa e divertente, che si legge in un fiato, seconda parte anche romantica e con una certa nota struggente.
In una parola: una serie promossa.
Se amate questa scrittrice,non lo potete perdere.
La MacLean sa come conquistare l'interesse, tanto è vero che sono corsa a leggiucchiare le trame dei prossimi due romanzi (nutro grandi aspettative per lo scozzese...).

D'altra parte quando un uomo scende lungo un graticcio di rose due piani sopra la propria testa, è meglio notarlo, se non altro per ragioni di sicurezza.

Amarilli

Nessun commento:

Powered by Blogger.