Pensieri e Riflessioni - in anteprima - su "L'estate dei segreti perduti" di Emily Lockhart

L’ESTATE DEI SEGRETI PERDUTI
di E. Lockhart
Traduttore: Mambrini S.
Editore: De Agostini
Collana: Le gemme
ISBN: 885112177X
ISBN-13: 9788851121778
Pagine: 315

In libreria dal 24 giugno

Sinossi:
Da sempre la famiglia Sinclair si riunisce per le vacanze estive a Beechwood, una piccola isola privata al largo delle coste del Massachusetts. I Sinclair sono belli, ricchi, potenti, spensierati. E Cady Sinclair, l’erede dell’isola, del patrimonio e di tutte le speranze, non fa eccezione. Ma l’estate in cui la ragazzina compie quindici anni le cose cambiano. Cady si innamora del ragazzo sbagliato, l’unico che la sua famiglia non potrebbe mai accettare, e ha un incidente. Un incidente di cui crede di sapere tutto, ma di cui in realtà non sa niente. Finché, due anni dopo, torna sull’isola e scopre che nulla è come sembra nella bellissima famiglia Sinclair. E che, a volte, ci sono segreti che sarebbe meglio non rivelare mai.

Il mio pensiero:
In primis un grosso grazie alla Casa Editrice De Agostini che mi ha dato l'opportunità di leggere in anteprima questo nuovissimo romanzo, che sarà nelle librerie domani, martedì 24 giugno
"L'estate dei segreti perduti" (We were liars) di Emily Lockheart è... è... è sconvolgente.
L'ho terminato già da qualche giorno, ma ancora ad oggi mi viene difficile trovare le parole giuste per descriverlo, o comunque per trasmettervi il mio stupore di fronte all'originalità di questa autrice.

Un consiglio: va letto molto lentamente e con un po' di attenzione in più rispetto ai classici romanzi young adult a cui siamo abituati perché l'autrice gioca con la trama, intreccia gli eventi, cerca di creare scompiglio anche nella mente del lettore man mano tesse la trama della narrazione.

Può creare subito un po' d'impaccio il fatto di trovarsi difronte a davvero tanti nomi da ricordare, perché nonostante la protagonista potrebbe sembrare solo una, nel romanzo si avvicendano ben quindici personaggi e tutti appartenenti alla famiglia Sinclair, il quale patriarca, Harris Sinclair, possiede addirittura un'intera isola dove ha fatto costruire quattro sfarzose residenze per lui e le figlie: Clairmont, Red Gate, Cuddledown e Windemere.
Ma nessuna paura, anche se vi capiterà di "andare nel pallone" facendo confusione con chi è il figlio di chi e chi possiede che cosa, l'autrice ha il dono di essere molto chiara e aiutare il lettore ad orientarsi comunque all'interno di queste pagine.

In questo young adult in vesti da thriller psicologico, l'amore c'è, ed è forse il perno di tutta la storia. La scintilla, nel vero senso della parola, che da l'avvio al tutto.
Questo potente sentimento che nasce tra due giovanissimi, Cady e Gat, riuscirà a creare scompiglio all'interno di una delle più ricche famiglie d'America, per ribadire un cliché fin troppo sfruttato: i ricchi possiedono tutto, persino un'isola intera, ma non la felicità che solo l'amore e l'affetto sanno donare.

«Lo sai no? Beechwood Island è un mondo a parte. Qui non si dev'essere per forza quelli che si è. Si può immaginare di essere qualcun'altro, magari migliore».

Forti le tematiche che affronta; è sicuramente un romanzo che offre molti spunti riflessivi per poter parlare del potere del denaro, della ricchezza e del buon nome che vanno difesi a discapito di sentimenti puri... ma anche di perdono.

Strutturato in modo tale che porti il lettore ad effettuare continui salti tra passato e presente non darà tregua. Cosa successe in quella maledetta estate dei quindici anni?

«È stata un'estate strana.»
«Come mai?»
«È tutto quello che posso raccontarti, mia cara Cady.» 

Due buoni motivi per leggere questo romanzo:
- se avete voglia di una trama che sappia stupire, L'estate dei segreti fa per voi;
- se volete qualcosa di diverso dalle solite storie d'amore, che sono solo miele e zucchero filato, leggete cosa ha da raccontarvi Cady e quale segreto nasconde la sua famiglia. Suspense e emozione allo stato puro. Non posso nascondervi poi che, sul finale, qualche lacrimuccia si affaccerà ai vostri occhi timorosa, ma portatrice di un immenso potere liberatorio.

Mi è piaciuto, mi è piaciuto molto. Un altro punto a segno per la Casa Editrice De Agostini che quest'estate mi sta dando tantissima soddisfazione.
Stefania

4 commenti:

  1. mi hai convinta con i due buoni motivi alla fine, lo cercherò

    RispondiElimina
  2. grazie grazie per il consiglio, l'ho finalmente letto e sono rimasta a bocca aperta, un libro pieno di spunti di riflessione con un finale veramente inaspettato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son proprio contenta di sentirti soddisfatta!

      Elimina

Powered by Blogger.