Oggi in libreria un romanzo frizzante e divertente che susciterà scalpore e farà discutere.

Tagliente come IL DIAVOLO VESTE PRADA,
esilarante come IL DIARIO DI BRIDGET JONES…

La maternità è un diritto… o una lunga vacanza?

Come chiunque altro lavori nei media a New York, l'editor Liz Buckley tira avanti a cupcake, caffeina e cocktail. Ma a trentun anni può dirsi soddisfatta del suo lavoro a Paddy Cakes, un'esclusiva rivista patinata che si rivolge a genitori moderni e ultracompetitivi, disposti a spendere migliaia di dollari per il passeggino del loro prezioso pargolo. Se c'è una cosa di cui però è stanca è di fare un milione di straordinari per occuparsi del lavoro lasciato indietro dalle colleghe con figli. Così, quando un banale malore da stress in ufficio viene scambiato per nausea mattutina, Liz decide di stare al gioco e annuncia di essere incinta. Un piano folle? Probabile, ma sente di meritarsi un permesso di maternità, un po' di tempo per sé, per sistemare tutti gli aspetti ancora imperfetti delle sua vita. E così, di giorno nasconde una pancia finta sotto eleganti vestiti prémaman e di notte scorrazza per la città tra karaoke trascinanti e cenette alcoliche. Ma per quanto tempo può durare la finzione? Man mano che la data del "parto" si avvicina, per Liz diventa sempre più difficile mantenere il segreto, tanto più adesso che sembra profilarsi all'orizzonte Quello Giusto. Di certo non avrebbe mai immaginato che una pancia potesse suscitare tanti sentimenti e riflessioni sulla vita, il successo, la famiglia e la natura del vero amore.

LE BUGIE HANNO LA PANCIA TONDA
MEGHANN FOYE
HARPERCOLLINS EDITORE
ISBN: 9788869050992

3 commenti:

  1. Risposte
    1. Ispira anche a me, perché davvero conosco un sacco di ragazze che allo scoccare del terzo mese e 1 giorno (gravidanza non a rischio) si sono messe a casa! Il lavoro che si sobbarcano i colleghi poi so che è uno dei problemi maggiori negli uffici :-))))
      Penso proprio che lo leggerò. Quindi sono abbastanza solidale con la protagonista ;)

      Elimina
  2. che carino questo libro, lo voglio leggere assolutamente <3

    RispondiElimina

Powered by Blogger.